ARGENTINA

Categoria: AMERICHE

Tra le strade di Buenos Aires si vedono, si incontrano i Cartoneros e i bambini di strada... ma chi sono?Si tratta di intere famiglie che cercano di sopravvivere passando le nottate a rovistare nei bidoni della spazzatura alla ricerca di avanzi di pasti e cartoni che il giorno dopo rivendono per pochi pesos.Piccolo uomini, piccole donne che fuggiti da famiglie sbagliate, inadeguate continuano a vivere ogni giorno sulle strade della città tra la puzza delle discariche, i topi e la fatica quotidiana per raccattare un tozzo di pane... bambini... a cui è stata rubata l'infanzia. Nel nostro ultimo viaggio in questa città piena di contrasti abbiamo incontrato Diana Barreiro, psicologa sociale e presidente di AMURT Argentina.
Cosa fa AMURT di fronte a questi gravi problemi sociali?“Il team di AMURT ogni sera prepara cibi caldi che vengono poi distribuiti a famiglie bisognose, accattoni e bambini di strada. La distribuzione del pasto serale ci permette di venire in contatto con la gente, con i minori dai 3 ai 17 anni. Sono persone che si trovano al di sotto della soglia di povertà senza che il governo se ne occupi perché in questo paese i minori rappresentano un grande affare politico. La maggioranza di questi ragazzi fa uso di droghe in una società che non li controlla, non sa nemmeno quanti sono.La distribuzione avviene alle 22. Con un furgone seguiamo i loro tragitti e ci fermiamo nelle “ranchadas”, luoghi dove si riuniscono per drogarsi. Oltre a consegnare loro il cibo cerchiamo di stabilire un dialogo in modo che abbiano un contatto con chi può avere qualcosa di meglio da offrire. All'interno di questo gruppo si trovano anche madri di 15 anni con i loro bambini in stato avanzato di denutrizione. Il nostro intento è quello di ridare dignità alle persone attraverso la riabilitazione ed il successivo reinserimento sociale.”

Questo nell'immediato. Qual è il vostro obbiettivo a lungo termine?“In questo momento stiamo affrontando l'emergenza, ma il nostro obbiettivo è quello di avere una casa chiamata “Casa de Transito” dove i minoripossono avere pasti caldi ed un programma di recupero. In tal modo arriviamo alle famiglie e facciamo un lavoro integrale. Infatti questi ragazzi non sono orfani ma hanno famiglie disagiate.”

Quali sono i problemi che incontrate? “Il legame con questi ragazzi di strada e le loro famiglie all'inizio fu molto duro soprattutto d'inverno. Portavamo vestiti, coperte e cioccolata calda ogni notte. Il lavoro a volte si fa ancora più duro perché, non appartenendo ad un partito politico ne alla religione ufficiale, subiamo persecuzioni dalla polizia che insegue i “cartoneros” per portar via i minori. ...Inoltre sappiamo tutti che in America Latina? scomparire? è molto facile...”

Qual è il vostro motto?
“Il nostro motto è... JUSTICIA PARA TODOS”

Per saperne di più
è disponibile un DVD sulla Patagonia e
Buenos Aires. E' possibile richiederlo a
relief@amurt.it

Effettua la tua donazione

Compila i campi d'inserimento facendo attenzione ad inserire correttamente i tuoi dati che verranno utilizzati per la spedizione del materiale:
I campi con (*) sono campi obbligatori

IMPORTANTE

Sarà possibile effettuare il pagamento tramite:
• Bonifico Bancario;
• Versamento su C/C postale;
• Vaglia postale.

Una volta inviata la tua donazione riceverai, direttamente sulla tua email, un riepilogo dei dati con l'importo e le coordinate per effettuare il pagamento. 

A questo punto noi sappiamo della tua richiesta, che attiveremo a pagamento effettuato. Indicare nella causale del versamento l’attività che si intende sostenere.

Se vuoi accelerare i tempi ti preghiamo di inviarci via email la copia del versamento e ti spediremo al più presto il materiale del progetto e le informazioni più importanti.

Oltre ad essere inscritto nella lista dei benefattori il donatore riceverà una scheda esplicativa del progetto e gli aggiornamenti successivi.

top

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti anche con finalità commerciali. Continuando a navigare o accedendo a un qualunque elemento del sito senza cambiare le impostazioni dei cookie, accetterai l’utilizzo dei cookie.
Le impostazioni dei cookie possono essere modificate in qualsiasi momento utilizzando il link Privacy Policy presente nel sito, dal quale è possibile negare il consenso all'installazione di qualunque cookie.

Accetto